Come utilizzare un RamDisk

creare e impostare un disco RAM per aumentare la durata di un SSD

© Copyright Programmifree.com.  E' vietata la copia anche parziale senza il consenso scritto dell'autore.

 

 

guida modificata: Settembre 2017

IMPORTANTE: Su Programmifree è presente anche una guida più recente per creare e configurare un RamDisk con ImDisk Toolkit.

 

(Video in fondo alla pagina )

Come già scritto in passato su Programmifree, un'unità SSD riesce ad incrementare di parecchio le prestazioni del nostro computer.

Le unità SSD sono molto più veloci di un Hard Disk tradizionale, sia in lettura che in scrittura. Il numero di riscritture, però, non è illimitato, anzi è predefinito fin dalla costruzione dell'SSD stesso (a seconda del tipo di celle utilizzate).
Per quanto sia molto elevato, dunque, il numero di dati che possono essere scritti/riscritti su un SSD non è infinito.

Ecco dunque che possiamo, tramite l'utilizzo di un disco Ram (RamDisk), limitare il numero di scritture sul nostro SSD, aumentandone la durata e senza perdere nulla in velocità (anzi, piuttosto il contrario).

Va da sé che questa guida può essere utilizzata anche da chi possiede un Hard Disk tradizionale, basta solo che abbia RAM a sufficienza. Magari non cambierà nulla sulla durata dell'hard disk, ma ci sarà comunque un beneficio prestazionale (e l'hard disk si frammenterà meno).

Su questo RamDisk, che tra poco andremo a creare, sposteremo:

1. Cartelle TMP/TEMP di Windows.
2. Memoria virtuale / pagefile di Windows.
3. Cache di Internet Explorer, Firefox, Google Chrome, ecc.

Come programma utilizzeremo SoftPerfect RamDisk 3.4.8. Anche DataRam RamDisk era valido, tuttavia SoftPerfect ha il vantaggio di non avere una versione superiore a pagamento e può essere utilizzato con qualsiasi quantitativo di RAM (Dataram può creare, nella versione free, un disco di 1 GB al massimo).

Esiste anche un'alternativa open source, ImDisk Toolkit; nella guida per creare un RamDisk più recente, ho proprio utilizzato quest'ultimo programma.

----------    Installiamo e avviamo SoftPerfect RamDisk e impostiamo le cartelle TEMP ---------

  1. Installare e configurare SoftPerfect RamDisk 3.4.8.
    Premere
    +, scegliere le dimensioni del RamDisk (nella figura ho impostato 3000 MB, ma va bene anche un valore diverso), la lettera dell'unità (per esempio Z:) e il File System (NTFS, o anche FAT32).
    Vicino a cartelle nel disco RAM scriviamo TEMP.
    [Facoltativo] Clicchiamo Avanzate e vicino ad Etichetta del Volume scriviamo RamDisk (o quello che vogliamo, come nome del nostro nuovo disco Ram).
    Clicchiamo OK e poi ancora OK.

     

  2. Strumenti->Imposta la cartella TEMP/TMP di Windows. Vicino a TEMP e TMP scriviamo Z:\TEMP (se abbiamo scelto Z: come disco RAM, altrimenti la lettera che abbiamo selezionato).
    Da questo momento le cartelle dei file temporanei di Windows sono redirette al RamDisk.


    Da ricordare: quando installate un programma, questo in genere si scompatta automaticamente nella cartella TEMP (o TMP).
    Se installate un programma molto grande e il RamDisk che avete creato è troppo piccolo, avrete dei messaggi di errore e l'installazione non avrà successo.
     

----------------   E' il momento della memoria virtuale (pagefile) ---------------------------

[NOTA: con Windows 10 l'eliminazione della memoria virtuale da C: crea dei problemi e un messaggio di errore del tipo "E' stato creato un file temporaneo di paging a causa di un problema... ecc.". In qualche modo sembra che Windows 10 continui a scegliere di propria iniziativa il percorso per il file di paging. Se avete Windows 10 vi suggerisco dunque di saltare al punto successivo (quello sullo spostare le cartelle del browser).
Se aveste trovato una soluzione, potete comunicarmela al solito email ].
 

  1. Pannello di controllo -> Sistema e sicurezza -> Sistema -> Impostazioni di sistema avanzate:


     

  2. Disattivare 'Gestisci automaticamente dimensioni...', cliccare sul RamDisk e impostare manualmente su Dimensioni personalizzate un valore minimo e massimo.
    Questo valore è deciso da voi e dipende dalla Ram disponibile. Nella figura qui sotto ho impostato da un minimo di 100 MB ad un massimo di 2500 MB: ad ogni riavvio del computer, il pagefile di Windows tornerà automaticamente a 100 MB. Alla fine clicchiamo Imposta.
    In teoria si potrebbe impostare un valore massimo inferiore, tuttavia con alcuni programmi (e giochi) poi si potrebbero avere difficoltà, dunque un valore più alto in tali casi è preferibile.


    [Da non eseguire se si ha Windows 10] Adesso cliccate su C: e poi su Nessun file di paging (come mostrato qui sotto) e poi nuovamente Imposta. Finalmente la scrittura della memoria virtuale sull'unità SSD è disattivata.

MOLTO IMPORTANTE per Windows 10: Con Windows 10 non è possibile eliminare del tutto il file di paging da C. E' tuttavia possibile limitarne le dimensioni (per esempio impostando Dimensioni personalizzate : 200-400 MB e lasciando il resto del file di paging sul RamDisk).
Il mio personale suggerimento è comunque di evitare di andare a toccare il file di paging se avete Windows 10.

------- Spostiamo le cartelle (cache) del browser sul RamDisk ------

Internet Explorer

Pannello di controllo -> Rete e Internet -> Opzioni Internet -> Generale -> Cronologia esplorazioni -> Impostazioni -> Sposta cartella (oppure avviamo Internet Explorer e poi Strumenti->Opzioni Internet, ecc.).
Selezioniamo il nostro RamDisk (o anche la cartella TEMP all'interno del RamDisk).

[FACOLTATIVO]: se in seguito doveste avere dei problemi, aprite SoftPerfect RamDisk e poi Strumenti->Applicazioni->Aggiungi e aggiungete l'eseguibile di Internet Explorer. Questo farà caricare Internet Explorer dopo RamDisk.

FireFox

Qui l'operazione è un leggermente più complessa.

Lanciamo Firefox e nella barra degli indirizzi scriviamo:
   about:config

Premiamo INVIO e -se dovesse apparire un messaggio di avviso- clicchiamo 'Farò attenzione, prometto'.

Clicchiamo col tasto destro del mouse in mezzo alla pagina, poi Nuovo → Stringa e inseriamo : browser.cache.disk.parent_directory
Clicchiamo su 'OK'.
 Scriviamo il percorso della cartella (e cioé Z:\TEMP ). Per capirci, è la cartella temporanea che avevamo creato al punto
2 di questa guida.
Clicchiamo su 'OK', e riavviamo Firefox.

Google Chrome oppure Opera

Al momento per Google Chrome non c'è un comando diretto, ma è comunque possibile spostare la Cache.

Chiudiamo Google Chrome, poi clicchiamo con il tasto destro sull'icona di Chrome (dalla quale solitamente lo avviamo) e proprietà. Qui inseriamo, nella finestra Destinazione, a fianco del percorso di Chrome la seguente riga:

 --disk-cache-dir="Z:\TEMP" --disk-cache-size=104857600

(ho limitato la cache a 100MB (cioé 104857600 bytes), ma potete inserire un valore diverso. Allo stesso modo ho scritto: Z:\TEMP, ma si può inserire il nome della cartella che vogliamo, come CHROME_CACHE o simili, basta in questo caso aggiungerla anche nelle preferenze di SoftPerfect RamDisk, come abbiamo fatto con TEMP e TMP).

Per controllare di aver fatto tutto bene apriamo il RamDisk e andiamo nella cartella in cui abbiamo spostato al cache di Google Chrome e verifichiamo che, navigando, questa si riempia piano piano di dati.

La procedura è la stessa per il browser Opera.

Se invece utilizzate un altro browser basato su Chromium, e cioé Maxthon, è ancora più semplice, perché dalle preferenze avanzate c'è un bottone che consente di spostare direttamente la Cache.

------------------------------------------------------------------------------

MOLTO IMPORTANTE: Per disinstallare SoftPerfect RamDisk

In caso dovessimo disinstallare SoftPerfect RamDisk, per qualsiasi ragione, è importante rimettere a posto le cartelle temporanee. Se non lo facciamo, avremo svariati problemi (tra cui non riusciremo più a scaricare nessun programma), perché il sistema crede che le cartelle temporanee siano su un'unità che non esiste più.

Andiamo dunque in RamDisk, quindi Strumenti->Imposta la cartella TEMP/TMP di Windows. Qui impostiamo per le cartelle temporanee C:\Windows\Temp e C:\Windows\TMP.

Oppure, qualora avessimo già disinstallato RamDisk, basta andare in Pannello di Controllo → Sistema e Sicurezza → Sistema → Impostazioni di Sistema Avanzate → Variabili d'ambiente. Selezioniamo le variabili TEMP e TMP e clicchiamo Elimina, come mostato qui sotto.

Stesso discorso per i browser, per i quali andrà eseguito il percorso inverso di questa guida (cioé ripristinate le impostazioni predefinite).

---------------------------------------------------------------------------------------------

Abbiamo finito. Da questo momento in poi verrà utilizzata la Ram del computer per la cache dei browser, le cartelle temporanee di Windows e la memoria virtuale.

 Il nostro SSD si riempirà più lentamente e durerà più a lungo.

 

E' anche disponibile un video che mostra come fare: