Guida al Controllo Genitori e
alla protezione dei bambini su internet

 

Come impedire che i bambini navighino su siti internet non consentiti o inadatti alla loro età

 

Spesso chi ha dei figli piccoli vuole che questi imparino ad utilizzare computer, anche navigando su internet, ma allo stesso tempo desidera che non navighino su siti inadatti alla loro età (o addirittura vietati ai minori).

Questa è una cosa abbastanza facile da ottenere, grazie all'ausilio di programmi e filtri per la protezione dei bambini, come quelli indicati nell'apposita categoria per il controllo genitori di Programmifree.com.

Una guida del genere non sarebbe indispensabile, tuttavia, dal momento che mi è stata richiesta da più visitatori, cercherò di dare qualche semplice istruzione.

Le soluzioni che considero più interessanti sono essenzialmente due: la prima, per chi ha Windows Vista, è quella di aprire un account utente per i bambini, con il controllo genitori attivato (senza installare nessun programma), mentre la seconda, adatta a qualsiasi sistema operativo, è quella di utilizzare il servizio di OpenDNS, e di scegliere lì i siti non consentiti.

Procedimento con Windows Vista

Se avete Windows Vista, il procedimento è molto semplice; l'unico svantaggio è quello di dover utilizzare più account e di dover ricordare e usare la password di amministratore. Lo so che alcuni detestano l'idea di avere più account sullo stesso computer, tuttavia questa soluzione è la più semplice quando si desidera far navigare dei bambini con sicurezza.

Basta eseguire Impostazioni->Pannello di Controllo, e poi cliccare Controllo Genitori (oppure: Imposta controllo Genitori per qualsiasi utente). Qui clicchiamo Creazione di un nuovo account utente e verrà creato l'account su cui il minore potrà navigare (NOTA: dovremo anche cliccare su Amministratore del computer e impostare una password, nel caso non ne avessimo già impostata una per l'amministratore).


 

Adesso il tutto è molto semplice:  Basta cliccare l'opzione per il Controllo genitori e immediatamente il filtro diventa attivo (in via predefinita è impostato su Medio, cioé vengono esclusi tutti i siti considerati inappropriati, lasciando attivo tutto il resto del web). Se attiviamo anche l'opzione per il Rapporto attività, periodicamente potremo anche verificare quali sono i siti più visitari dal minore (cliccando in seguito su Visualizzare il rapporto delle attività).
E' anche possibile cliccare su Restrizioni di orario e scegliere in che orari si potrà utilizzare il computer (utile se vogliamo limitare il tempo trascorso dal bambino su internet).
Se vogliamo che utilizzi solo programmi specifici, allora dobbiamo cliccare anche Consenti e blocca programmi specifici (i programmi andranno selezionati uno per uno).

Nel caso desiderassimo decidere in maniera più dettagliata cosa il minore può e non può fare con il suo account, allora è opportuno installare l'ottimo Windows SteadyState (funzionante anche con Xp oltre che con Vista); avremo possibilità di configurazione molto più ampie, ma servirà anche più tempo per provare le impostazioni (non è un programma troppo intuitivo, per quanto decisamente efficace).
 

Procedimento alternativo con OpenDNS

La procedura prima descritta è molto utile, e anche molto semplice. Ha però due svantaggi:

 - E' necessario avere Windows Vista (se si ha XP, occorre utilizzare Windows SteadyState, più un programma per filtrare i siti web inadatti, come Naomi o BlueCoat K9, ma allora il tutto non è più così immediato)
- Bisogna accettare l'idea di avere più account, e utilizzare la password per l'account di amministratore

Se avete problemi con il sistema operativo, è allora possibile utilizzare il servizio gratuito di OpenDNS, che cambierà i nostri DNS (cosa sono i DNS?).

La configurazione all'inizio è più difficile, ma se non altro si può utilizzare con qualsiasi sistema operativo. Anche se non indispensabile è opportuno impostare una password amministratore, affinché le impostazioni che andremo tra poco a modificare non siano poi azzerate.

Per prima cosa occore impostare i DNS della propria connessione (Impostazioni->Connessioni di rete) come descritto qui: è in inglese, ma non è difficile capire come fare lo stesso in italiano.
Fatto questo, occorre registrarsi, e quindi scaricare e installare il programma chiamato OpenDNS Updater. Qui bisogna inserire ID e password di OpenDNS, e installare il tutto come servizio (Install as Service, cliccando un bottone all'interno di OpenDNS Updater).

Adesso possiamo entrare nel sito di OpenDNS e, cliccando su Settings, scegliere la tipologia di siti che vogliamo bloccare. La pagina è in inglese, ma i siti che vengono bloccati sono anche in italiano. Si possono scegliere i profili preimpostati (High, Moderate, Low, ecc.), oppure cliccare Custom e scegliere noi quello che vogliamo filtrare e quello che vogliamo lasciare passare

Quando abbiamo deciso, basta cliccare su Apply in fondo alla pagina.
Se successivamente vogliamo sbloccare tutto, basta di nuovo tornare sul sito di OpenDNS e cambiare le nostre preferenze cliccando su None (basta attendere qualche minuto che le nuove impostazioni siano attive).

E' vero che il primo procedimento (con la creazione di un account con Controllo genitori) è più semplice, tuttavia anche la procedura con OpenDNS, per quanto più complessa all'inizio, è altrettanto efficace.