Come unire o dividere le partizioni

© Copyright Programmifree.com.  E' vietata la copia anche parziale senza il consenso scritto dell'autore.

 

 

guida modificata: Ottobre 2016

(Video  in fondo alla pagina )

L'utilità di creare partizioni è già stata ampiamente descritta qui.
Su Programmifree è presente da qualche anno una guida per creare delle partizioni partendo da un Hard Disk vuoto.

Vediamo adesso come creare delle partizioni partendo da un Hard Disk con il sistema operativo installato (cioé dividere due partizioni), oppure unire due o più partizioni.

Ci serviranno due programmi, e cioé AOMEI Partition Assistant Free e Macrorit Disk Partition Free (quest'ultimo in versione portabile: verrà utilizzato per un'unica operazione). Scarichiamoli e installiamo il primo.

Per prima cosa vogliamo creare (o dividere) due o tre partizioni sul nostro Hard Disk (o SSD).

  1. Avviamo AOMEI. Selezioniamo la partizione C: (ipotizzando che il nostro Hark Disk abbia solo quella partizione) e scegliamo: Dividere Partizione.

     

  2. Nella finestra che apparirà decidiamo la grandezza della nuova partizione semplicemente spostando la linea centrale in mezzo alla finestra. Poi clicchiamo OK.

     

  3.  Se ci servono ulteriori partizioni, ripetiamo i punti 1 e 2, stavolta cliccando sulla partizione appena creata (nel nostro caso E:) e non più su C:.
     

  4. Clicchiamo Applicare e diamo il via alle operazioni. Ci vorrà un po' di tempo (incluso un riavvio del pc), a seconda di quanto è pieno l'Hark Disk. Non dovremo fare nulla, solo aspettare che le operazioni siano completate.

     

  5. Fino ad ora nessun problema.
    E' tuttavia opportuno che tutte le partizioni contenenti dati siano Logiche, mentre AOMEI ci ha creato la partizione subito dopo C: come Primaria.
    Dal momento che AOMEI -nella versione free- non consente di trasformare una partizione primaria in logica, avviamo Macrorit Disk Expert Free (la versione portabile che avevamo scaricato in precedenza).
    Clicchiamo sulla partizione dopo C: (nel nostro caso E:), poi Convert to Logical, OK, e in ultimo Commit.

    Ci vorranno solo pochi secondi e avremo finito. Il nostro sistema operativo avrà tutte le partizioni che ci servono.

-----------------------

Come facciamo ad unire due (o più) partizioni consecutive?

  1. Se le partizioni sono consecutive (per esempio, nel nostro caso, E ed F, oppure F e G), è un'operazione molto semplice. Avviamo AOMEI, clicchiamo su una delle partizioni da unire, e poi Unire partizioni.

     

  2. Nella finestra che apparirà, selezioniamo la partizione che vogliamo sia unita con F: (nel nostro caso G:) e poi OK.

     

  3. Adesso basta cliccare su Applicare e le partizioni verrano unite.

     

  4. Se vogliamo continuare ad unire altre partizioni, ripetiamo i punti 1 e 2.

-----------------------

Come facciamo ad unire due partizioni non consecutive?

  1. Ipotizziamo di voler unire le partizioni E: e G:

  2. Ci vuole un po' più di attenzione, perché è un'operazione che AOMEI non permette in maniera diretta. Ci serve dunque un Hard Disk esterno, o una chiavetta USB capiente, o qualsiasi unità in grado di ricevere i nostri dati: su questa dobbiamo copiare/spostare tutti i dati della partizione che verrà unita (nel nostro caso G:).

  3. Quando i dati sono stati copiati e siamo sicuri di aver fatto le cose per bene, lanciamo AOMEI, selezionamo la partizione da eliminare (nel nostro caso G:) e clicchiamo Cancellare partizione.

     

  4. Clicchiamo con il tasto destro del mouse sulla partizione F: e poi Spostare partizione.

     

  5. Spostiamo tutto a destra il bottone con la partizione e poi OK.

     

  6. Clicchiamo la partizione E:, poi Unire partizioni. Nella finestra che apparirà spuntiamo la casella di E: e dello spazio non allocato, quindi OK.

     

  7. Clicchiamo su Applicare e nel giro di breve tempo le partizioni saranno unite.

  8. Trasferiamo su E: i dati che prima avevamo copiato sull'hard disk esterno/chiavetta USB (o altro).

  9. Abbiamo finito.

  • E' disponibile anche un video che mostra come fare .

--------------

Precauzioni varie: quando si spostano/uniscono/ridimensionano delle partizioni bisogna sempre fare estrema attenzione, perché è un'operazione potenzialmente distruttiva.
Se infatti ci fosse una mancanza di corrente-o anche un crash del sistema- durante le operazioni di trasferimento, le partizioni impegnate non sarebbero con ogni probabilità più visibili al sistema, e l'unico modo di recuperare i dati sarà con un software di recupero dati.

E' opportuno dunque fare un backup di tutti i dati importanti prima di iniziare le operazioni e in ogni caso non andare a toccare le partizioni a meno che non lo riteniamo veramente necessario.