Come modificare un PDF
cambiare un documento PDF

© Copyright Programmifree.com.  E' vietata la copia anche parziale senza il consenso scritto dell'autore.

 

 


guida inserita: Marzo 2016

Il formato PDF non nasce come un formato per l'elaborazione di documenti, bensì solo per la loro archiviazione e visualizzazione. Per questa ragione è difficile trovare programmi che consentano di modificarli direttamente, e anche in questo caso le modifiche saranno comunque limitate: non dobbiamo aspettarci di lavorare come davanti ad un documento di testo, perché così non sarà.
Detto questo, si potranno comunque ottenere risultati interessanti.

Come sempre, se il PDF è creato da scanner, le modifiche non saranno possibili (a meno di un riconoscimento OCR che lasci intatta la struttura della pagina, come spiegato nell'apposita guida, operazione comunque non breve né immediata).

La soluzione di convertire il PDF in .doc con programmi come UniPDF, lavorare sul .doc(x) con Word od OpenOffice/LibreOffice e poi ricreare il PDF, è adatta solo se non vogliamo modificare la struttura del PDF, perché nella doppia conversione PDF→Doc→PDF qualcosa del layout andrà sicuramente perso.

Quello che stiamo cercando di fare qui è invece lavorare direttamente sul PDF e modificarlo in tempo reale. Probabilmente non avremo successo con il 100% dei PDF, ma potremo comunque modificare senza problemi la maggior parte di essi.

Utilizzeremo un solo programma: LibreOffice Draw (se anche carichiamo il PDF da LibreOffice Writer nessun problema, verrà comunque utilizzato LibreOffice Draw con la barra degli strumenti Formattazione Testo in posizione visibile).

  1. Lanciamo LibreOffice Draw e carichiamo il PDF da modificare.

     

  2. Per scorrere da una pagina all'altra, clicchiamo su una pagina diversa nel riquadro Pagine sulla sinistra (se per caso lo avessimo disattivato, si può sempre far riapparire cliccando su Visualizza → Riquadro Pagina).
    E' importante capire che LibreOffice Draw vede il PDF come una serie di pagine e righe unite tra esse, e non come un documento unico.

     

  3. Scegliamo il punto del PDF da modificare cliccandoci sopra due volte con il mouse: possiamo cambiare parole, rimuovere disegni e loghi, modificare numeri, ecc.
     

  4. Per cancellare una riga di testo, facciamo un clic (verrà mostrato un riquadro azzurro) sul punto da eliminare, e poi di nuovo un triplo clic per evidenziare tutta la riga. Adesso basterà, come sempre, premere il tasto Canc.
     

  5. Per aggiungere qualcosa, clicchiamo sul un punto preciso del documento e lì inseriamo quello che ci serve; in caso non si riesca, selezioniamo Inserisci → Riquadro di testo e tracciamo il rettangolo dove andremo a scrivere.
     Oppure clicchiamo F2 e inseriamo direttamente il testo laddove ci interessa.
     

  6. Per spostare parole, immagini o brevi frasi, cerchiamo di far apparire il cursore a forma di cliccando sull'area interessata e muovendo lentamente il mouse intorno ad essa. In questo modo spostare un elemento da una parte all'altra della pagina sarà semplicissimo.
     

  7. Ricerca & Sostituzione funzionano, seppure in maniera limitata, sull'intero documento: volendo si possono sostituire singole parole con parole di lunghezza equivalente: ricordo che il nostro documento viene visto come una serie di righe separate, non come un contenuto unico, dunque non sarà possibile andare a capo facendo scorrere il testo.
     

  8. Per la stessa ragione elencata al punto 6, la numerazione automatica delle pagine potrebbe non funzionare, così come potrebbe non funzionare la grande maggioranza dei comandi dati su più pagine invece che su una pagina singola (tranne appunto Ricerca & Sostituzione).
     

  9. Una volta che siamo soddisfatti, salviamo direttamente in PDF cliccando sul bottone apposito.

IMPORTANTE: La versione classica di LibreOffice (quella cioé da installare) sembra fare un lavoro migliore, relativamente al caricamento/riconoscimento dei PDF, rispetto a quella portabile.