divx  
Cattura Video
Codec Video
Convers. DVD- Divx
Convers. Divx-DVD
Convers. Video
Copiare DVD video
DVD authoring
DVD Rip
DVD slideshows
Video DVD modifica
Video Info
Video Player
 
   
   
 
   
 
 
 

 
 
 

 

 

 

  Guida da DVD a divx (parte II)
(come conseguire risultati eccellenti)

 

 NOTA: E' legale convertire i DVD in divx soltanto se si tratta di una copia di backup personale di un DVD in proprio possesso. Se fate qualcosa contro la legge, ve ne assumete la responsabilità. Inoltre il copyright di questa guida è di www.programmifree.com, ed è vietato riprodurla da qualsiasi parte o in qualsiasi forma senza il consenso scritto dell'autore. Se lo fate, ve ne assumete le conseguenze legali.



Da DVD a Divx: Prima parte


4) Creare l'audio (MP3, AC3, oppure Ogg Vorbis).

IMPORTANTE: per ascoltare l'audio in AC3, bisogna avere i filtri AC3 installati (presenti per esempio nel divx total pack, o in tutti i pacchetti di codec simili), oppure un buon video player (come PotPlayer, VLC, ecc.).

E' il momento di convertire il file AC3 in mp3. Se invece volete l'AC3, lasciate la traccia così com'è e passate direttamente al capitolo successivo di questa guida.

 Per prima cosa scompattate e lanciate BeLight. Caricate il vostro file audio, cliccate su mp3 per scegliere il bitrate (quello che avevate deciso con Calc), in genere 128, 160 o 192 Kbps, e attivate Restrict Encoder to Constant Bitrate. Se il file è in AC3, e trovaste qualche difficoltà a convertirlo direttamente in mp3 con Belight (perché Belight dà errore o si blocca), potete convertirlo prima in WAV e poi in mp3, sempre con Belight oppure con Freac.

NOTA: L'utilizzo di Belight per convertire in mp3 può causare la discrepanza di pochi millesimi di secondo sull'intera traccia audio (rispetto all'originale AC3). Questa discrepanza è poco significitava, tuttavia, se voleste essere precisi al millesimo di secondo, è preferibile convertire da AC3 in WAV con Belight, e quindi da WAV a mp3 con Freac.

In questa guida, come programma di conversione in mp3 ho suggerito l'accoppiata Belight-Freac, ma voi potete usare il programma che vi pare, anche programmi altamente professionali per amanti del suono come Sony Sound Forge (dalla precisione assoluta); l'importante è verificare sempre che l'audio ottenuto sia a 48000 Hz.

(Per avere una qualità migliore, potreste scegliere il VBR, cioe' il bitrate audio variabile -a differenza del bitrate costante che prima vi ho suggerito-. Avrete una qualità superiore, ma qualche problema in più di compatibilità, perché non tutti i lettori divx stand alone lo leggeranno, dunque pensateci bene.)

Adesso ascoltate l'audio con un normale programma per mp3 tipo Winamp. Se è basso, alzatelo con MP3 Gain. E' sufficiente caricare il file mp3 in MP3 Gain, mettere Target "Normal" Volume ad un volume compreso tra 93 e 95, ed eseguire semplicemente queste due operazioni: Analisy-> Track Analisys e Modify Gain-> Apply Track Gain. Non c'e' nemmeno bisogno di salvare il file, è tutto semplicissimo e automatico. La caratteristica di questo programma è di NON ricomprimere l'mp3, e dunque potete fare tutti gli esperimenti che volete senza alcuna perdita di qualità.
 Considerazione: la scelta di normalizzare il volume tramite una modifica del file WAV sarebbe stata certamente più elegante, tuttavia ho scelto Mp3 Gain per la semplicità, la velocità e per l'alto livello dei risultati. In questo caso ho preferito la concretezza all'eleganza, forzando un po' il principio secondo cui una guida per essere efficace deve essere anche armoniosa (e non solo funzionale). Quando avrete acquisito sufficiente esperienza, potete anche modificare il volume direttamente in Belight (anche se non sarà così controllabile).

NOTA: Ho usato questa tecnica al posto di creare l'audio mp3 direttamente in VDM perche' così si ottengono risultati migliori.


5) Unire Audio e Video 

 Lanciate VDM, caricate il file video, quindi Streams-> Stream List e poi Add. Qui caricate la vostra traccia audio (AC3 o mp3 che sia. In caso abbiate un mp3 a bitrate variabile, VDM vi chiederà se cambiare dei parametri. Rispondete di NO).

Adesso clicchiamo con il tasto destro sulla traccia audio, e poi Interleaving (oppure da tastiera, con Ctrl+I).

Se abbiamo scelto per l'audio in AC3, impostiamo Preload = 160 ms e Interleaving = 160 ms (attenzione che in maniera predefinita è impostato su frames, e dobbiamo cambiarlo in ms).
Se invece il nostro audio è in mp3, possiamo lasciare i valori predefiniti.

Date un'occhiata al file VTS_01 Stream Information.txt del DVD che avete decrittato sull'Hard Disk. Accanto alle tracce audio c'è scritto: Delay con un numero (tipo 16 ms, ma a volte 1500ms o più).
Inserite questo numero in Audio->Interleaving->Audio Skew Correction (nel caso vicino a Delay ci fosse un numero negativo, mettete un ' - ' davanti). Se non lo fate, e il numero è elevato, l'audio sarà fuori sincrono rispetto al video.
Se non avete quel file .txt, potete lo stesso vedere il Delay dal nome della traccia AC3, in genere chiamata qualcosa come nome_traccia_ac3_448bps_Delay_20ms.ac3).
Cliccate OK e poi di nuovo OK.

Selezionate Video->Direct Stream Copy. Adesso è sufficiente cliccare su File->Save As... e avete finito.

In pochi minuti il nostro video Xvid/Divx sarà pronto.


Per quanto riguarda un considerazione sull'audio, l'AC3 dà risultati decisamente superiori (è ovvio, è l'audio del DVD...), e se possibile mantenete l'AC3 di partenza.
La conversione in mp3 dà risultati decenti, ma se non altro occupa poco spazio, rendendo possibile la creazione del divx su 1 solo CD da 700MB, e soprattutto è compatibile con qualsiasi cosa.


  • Se volete tagliare una parte dei titoli di coda per raggiungere la dimensione precisa di 700MB (oppure 870 MB a seconda della capacità del vostro CD e del vostro masterizzatore), usate la guida per tagliare divx di questa pagina.

  • Se volete aggiungere i sottotitoli, cliccate qui.

Buon lavoro a tutti.