firewall, antivirus, sicurezza  
Antivirus
Confr. antiv. 2013
Confr. antiv. 2011
Confr. antiv. 2010
Confr. antiv.2009
Confr. antiv.2008
Confr. antiv.2007
Confr. antiv.2006
Confr. antiv.2004
Confr. velocità antivirus 2012
AntiRootkit
AntiSpam (email)
AntiSpyware
Criptare dati
Firewall
Password Gestione
Password Recupero
Privacy
 
   
 
   
   
 
 

 

 
 

 

Confronto Antivirus 2012

 

 

Introduzione

NOTA: Il confronto antivirus 2013  (sul riconoscimento virus) è qui.

Come è ormai quasi diventata una consuetudine di Programmifree.com, anche a Gennaio/Febbraio 2012 ho eseguito il confronto antivirus su un campione di circa 82000 file infetti da virus, trojan, malware e worm. I file sono stati messi in varie cartelle  e fatti analizzare dagli antivirus.

Con la rapidità di diffusione dei virus (e soprattutto dei worm) su internet, un confronto di questo tipo, lo ripeto ogni anno, è sempre meno significativo, dal momento che la validità di un buon antivirus si vede anche dalla tempestività degli aggiornamenti, che si misura in ore piuttosto che in giorni (o addirittura in settimane).
Un confronto come questo ha comunque ancora qualche interesse, se non altro per vedere quanta differenza ci può essere tra un antivirus e un altro (soprattutto tra uno gratuito e uno a pagamento).

Come ogni anno, ciascun antivirus è stato aggiornato subito prima del test. La modalità di scansione è quella predefinita per ciascun antivirus.

 

 
 

 

percentuale di virus individuati   

In rosso gli antivirus a pagamento
 

 
 

Conclusioni

NOTA: La versione 7.0 di Avast, uscita alcuni giorni dopo il confronto, ha ottenuto gli stessi risultati della versione 6 (88.9%).

Quest'anno ho incontrato una nuova difficoltà nel fare il confronto rispetto agli anni precedenti: alcuni antivirus (Rising Antivirus, BitDefender, PcTools: strano per BitDefender, perché gli scorsi anni non era mai successo), di fronte agli 82000 file infetti, sono andati in difficoltà, bloccandosi ad un certo punto della pulizia.
 L'unico modo per portare a termire il confronto, a questo punto, è stato dividere i virus in alcune decine di cartelle (con 2-3 mila virus ciascuna) e farle analizzare una per una.
Se da una parte la cosa non ha comportato difficoltà eccessive, dall'altra mi chiedo, se mi fossi trovato in una situazione di un computer pesantemente infetto (e nel quale non era certamente possibile spostare i virus in qualche cartella prima di eliminarli), cosa sarebbe accaduto. Si potrebbe obiettare che il campione di virus era vasto, troppo vasto, e difficilmente si potrebbe riscontrare una cosa del genere nel mondo reale.
La cosa comunque mi ha dato l'idea per un nuovo confronto di velocità, che eseguirò prima o poi.

Rispetto agli scorsi anni, le prime posizioni restano invariate, con GData 2012 e Kaspersky davanti a tutti, e con la conferma di Comodo Antivirus, che mantiene l'ottima posizione dello scorso anno e che resta ai vertici della classifica.

Quest'anno è anche comparso un nuovo antivirus gratuito, Unthreat antivirus free, che non è andato male (più o meno sui livelli di AVG e di Microsoft SE). Vedremo negli anni come si evolverà.

Avira Antivir e Avast! Home si sono confermati, come negli scorsi anni, due buoni antivirus, mentre il nuovo ingresso dello scorso anno, Outpost Security Free, non ha riscontrato particolari miglioramenti (come del resto Microsoft SE).

Rising Antivirus e PcTools restano nelle ultime posizioni, insieme a ClamWin. PcTools,  differenza degli altri due, ha avuto qualche miglioramento, superando OutPost Security Suite, ma che ancora non è sufficiente per competere alla pari con i migliori.