Che differenza c'è tra backup e sincronizzazione

 

 

spiegazione inserita: Settembre 2012

Che differenza c'è tra backup e sincronizzazione

Su Programmifree è già spiegata la differenza tra backup di file e cartelle e backup di un'intera partizione. In questo caso ci riferiremo al backup di file e cartelle.

Per backup (di file e cartelle) intendiamo un copia identica di un certo numero di file e cartelle da un punto all'altro del computer (o su qualsiasi genere di unità, come chiavetta USB, DVD, NAS, ecc.), a scopo di sicurezza. In genere il backup viene compresso in un archivio, in genere ZIP, RAR o 7z, al fine di ridurne lo spazio (si può comunque anche scegliere di avere un archivio non compresso, ma sempre in un unico file, se lo si desidera).
Questo backup in genere è periodico (per salvare file che aggiorniamo spesso), ma può essere anche fatto una volta sola. I vari programmi sono in grado di aggiungere la data al nome dell'archivio che viene salvato ogni volta, in modo da poter ritrovare alla prima occhiata quello che ci serve.
Il backup classico, rispetto alla sincronizzazione, non si aspetta di trovare file nella cartella B che possono essere più recenti rispetto a quelli della cartella A, e potrebbe fare confusione (per esempio sovrascriverli, o non toccarli, il tutto con poco controllo dell'utente). Per questo quando si fa un backup sarebbe opportuno che ogni volta si partisse da zero, o altrimenti utilizzare un programma di sincronizzazione.

La sincronizzazione, per quanto ad un primo sguardo possa essere simile, ha delle differenze sostanziali. In sintesi estrema si può definire come il copiare/aggiornare un file da una cartella ad un'altra, ma in varie modalità:
Unidirezionale: dalla cartella A alla cartella B (i file della cartella A vengono confrontati sulla cartella B e aggiornati solo i più recenti). Se sulla cartella B sono presenti ulteriori file, questi vengono mantenuti (stessa cosa per i file più recenti, che non vengono toccati).
Bidirezionale: lo scambio dei file avviene tra la cartella A e la B e mantenuti i più recenti di ciascuna (o secondo il criterio scelto da noi), non c'è una cartella di partenza e una di destinazione. Per esempio se lavoro su più computer, e voglio che siano sempre aggiornati. Ho parlato di cartella A e B, ma in realtà molti programmi permettono di utilizzare svariate cartelle contemporanee per la sincronizzazione.
Mirroring: La cartella B viene resa uguale alla cartella A, cancellando i file in più, se ce ne sono.

Naturalmente ci possono essere svariate opzioni di sincronizzazione (non solo confronto per data, ma per nome, per dimensione, ecc.), così come ci possono essere programmi che eseguono entrambe le cose (sia backup che sincronizzazione).

Esistono inoltre servizi cloud/online per sincronizzare tra dispositivi diversi (pc Windows, iPhone, iPad, Mac OSX, Android, ecc.), come spiegato in fondo a questa pagina.
 

 
 

Se la sincronizzazione è come un backup..... ma costante..... perche uno dovrebbe usare un programma che fa SOLO backup?

Lo scopo della sincronizzazione è, come abbiamo visto prima, di rendere uguali (con varie modalità) due o più cartelle. Ma il backup tradizionale è qualcosa di diverso: consente infatti di archiviare nel tempo i nostri cambiamenti, e di poterli ripristinare se necessario.

Immaginiamo di lavorare quotidianamente su un certo numero di file (potrebbe essere qualunque cosa, come un sito web, fotoritocco, una tesi in Word, ecc., ma anche fatture, documenti di Excel e altro). La sincronizzazione ci permette sicuramente di avere tutto aggiornato tra varie cartelle/unità; ma che succede se vogliamo tornare indietro, per qualsiasi ragione (abbiamo fatto dei cambiamenti sbagliati, abbiamo un malware che ha corrotto dei file, ecc.)?
Se abbiamo un archivio di backup periodici possiamo tornare indietro nel tempo e ripristinare le cose così com'erano.
 

 
 

Quali sono i principali programmi free di backup e sincronizzazione?

Alcuni programmi di backup gratuiti fanno anche sincronizzazione (GFI Backup, per esempio), e viceversa (PureSync); detto questo, se non si richiedono entrambe le funzionalità in un unico programma, ci sono validi software per entrambe le categorie: Cobian Backup, Free File Sync, ecc.

Esistono anche servizi Cloud/Online che consentono la sincronizzazione tramite un software da scaricare sui propri dispositivi (pc, Mac, iPad, iPhone, Android, ecc.): due tra questi sono Google Drive e DropBox.
E' chiaro che nel caso di servizi Cloud/Online, i nostri file passano per i server di terze parti, dunque se si hanno dati riservati è bene esserne consapevoli prima di procedere.